Vigevano: uccide la compagna a coltellate e si costituisce

Francesco Albano ha accoltellato Assunta Sicignano nel bar che gestivano insieme, poi si è costituto. Movente passionale. Nel 2013 le donne uccise in Italia da un uomo sono state 134.

AGGIORNAMENTO 20.32. L'omicida reo confesso non era sposato con la vittima, come scritto nei primi lanci di agenzia nel pomeriggio. Assunta Sicignano era da una ventina d'anni la compagna di Francesco Albano e dall'uomo aveva avuto due figli.

Dietro il delitto ci sarebbe un movente passionale: secondo quanto ricostruito da chi indaga, la donna aveva intrapreso una relazione con un altro uomo, per questo aveva anche lasciato da poco l'abitazione di famiglia, pur continuando a lavorare nel bar gestito una vita con Albano.

Vigevano, festa della donna di sangue: 70enne uccide la moglie

Ennesimo femminicidio, proprio nel giorno della festa delle donne. È accaduto questa mattina a Vigevano, nel pavese, dove un uomo di 70 anni ha accoltellato a morte la moglie, di 43, all'interno del bar che la coppia gestiva insieme da anni.

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri accorsi sul posto, al culmine di una lite il presunto omicida ha colpito la moglie alla schiena con due fendenti mentre la donna si trovava in piedi dietro al bancone dal bar Psycho Cafè della città.

L'uomo, che si è poi costituto ai carabinieri ammettendo l'omicidio, si chiama Francesco Albano. Originario di Scafati (Salerno) si era trasferito da tempo a Vigevano. La vittima è Assunta Sicignano. La donna lascia i suoi due figli di 16 e 19 anni. Inutile l'arrivo dei soccorsi, le coltellate inferte non le hanno lasciato scampo.

In base alle prime testimonianze raccolte dagli investigatori pare che marito e moglie litigassero di frequente, per motivi in via di d'accertamento, oggi il tragico epilogo di quello che sarebbe stato l'ultimo violento alterco tra i due.

Il lavoro di carabinieri prosegue innanzitutto con i rilievi nel bar teatro del delitto. In queste ore vengono sentiti clienti, parenti e amici della coppia, e si cercano eventuali testimoni dell'omicidio.

Nel 2013 le donne uccise in Italia per mano di un uomo sono state 134. Secondo i dati diffusi dalla Casa delle donne di Bologna, la media annuale per i 9 anni precedenti a questo segna 116 casi ogni 365 giorni. Rimangono confermate le evidenze riscontrate negli anni passati: sono vittime di femminicidi soprattutto le donne italiane (70%) e a ucciderle sono soprattutto connazionali (70%).

Femminicidio festa donna vigevano

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail