Milano, uccide la moglie e poi si suicida

In un biglietto si motiva il gesto per problemi economici e di salute

Tragedia a Milano in zona San Siro: in via Osma la scorsa notte un consulente per case farmaceutiche, Mario Nati, di 72 anni, ha ucciso la moglie, Giovanna Bicchierari, farmacista in pensione, di 70, con un colpo di pistola alla testa e poi si è suicidato.

A dare l'allarme è stato il figlio della coppia, inquietatosi da un sms ricevuto alle 2.30 di questa mattina da parte proprio del padre, che ha immediatamente chiamato i Carabinieri: in casa alcuni biglietti, in cui la coppia riportava la volontà di uccidersi per motivi economici e di salute.

L'uomo avrebbe fatto fuoco sulla moglie con una pistola calibro 22 regolarmente detenuta, per poi rivolgerla verso se stesso e ripetere il tragico gesto. Gli agenti hanno trovato la porta dell'appartamento sbarrata e hanno fatto irruzione con l'aiuto dei vigili del fuoco: i due cadaveri giacevano a poca distanza l'uno dall'altro.

(in aggiornamento)

carabn

  • shares
  • Mail