Processo per il presunto stupro a Sara Tommasi, la prima udienza

La Tommasi protagonista del film hot "Confessioni private" ha denunciato attori registi e produttori della pellicola. Oggi si è aperto il processo.

Il nome di Silvio Berlusconi figura nella lista di 17 testimoni presentata dal produttore di un film hard con protagonista Sara Tommasi. Produttore che è stato poi denunciato dalla soubrette, con altre 4 persone, per un presunto stupro di gruppo compiuto ai suoi danni durante le riprese della pellicola. Gli imputati sono produttori, attori e registi.

Il film a luci rosse "Confessioni private" venne girato due anni fa in un agriturismo di Buccino, nel salernitano. La Tommasi denunciò di essere stata violentata dopo che gli imputati gli avevano fatto consumare della cocaina.

Oggi si è aperto il processo davanti alla terza sezione penale del tribunale di Salerno, con l’udienza dibattimentale.

Sara Tommasi ha fatto una rapida incursione in aula:

"Sono stata violentata moralmente".

Dopo un po’ e sparita mentre l’udienza andava avanti.

Sara Tommasi processo violenza sessuale

Alla sbarra ci sono il produttore Vincenzo Di Federico, gli attori Fausto Zulli e Pino Igli Papali e il regista Alessandro Occhiobuono. Il produttore Giuseppe Matera invece ha scelto la strada del rito abbreviato.

De Vincenzo, ai domiciliari per l'accusa di violenza sessuale di gruppo e somministrazione di stupefacenti, dice:


"Mi sento vittima perseguitata, non sono un violentatore si tratta di una vicenda assurda, non adesco persone, né la Tommasi é stata obbligata a girare il film. La mia dignità è stata calpestata".

E il suo legale spiega la scelta di citare l’ex premier come teste:

"Berlusconi conosceva lo stato fisico e psichico di Sara Tommasi"

Secondo l’accusa la Tommasi avrebbe interpretato la protagonista del film in condizioni di difficoltà psichica e sotto l'effetto di droghe. Attori regista e produttori avrebbero approfittato del suo stato di alterazione psico-fisica.

Il legale della Tommasi, Alfonso Marra, ha fatto sapere che nei prossimi giorni presenterà un'altra denuncia alla procura di Milano per un secondo film hot girato dalla Tommasi.

Secondo l'avvocato della showgirl:

"la convocazione di Berlusconi è semplicemente una idiozia".

La prossima udienza si terrà il 28 marzo con l'esame dei testi di lista e delle prove.

Video | TelecoloreTG

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail