Afragola: estorsione a imprenditore, 4 arresti nel clan Moccia

Tra gli arrestati anche un elemento di spicco del clan attivo ad Afragola, Caivano, Casalnuovo e in altri centri a nord-est di Napoli.

Quattro presunti affiliati al clan di camorra Moccia sono state arrestate questa mattina dagli agenti della Direzione investigativa antimafia con l'accusa di estorsione a un imprenditore che si era aggiudicato alcuni appalti nel comune di Afragola (Napoli) per il montaggio e la manutenzione delle luminarie pubbliche.

Le ordinanze di custodia cautelare sono state emesse dal su richiesta della Direzione distrettuale antimafia (Dda) ed eseguite anche anche a tutela l'incolumità dell'imprenditore vessato dalla richieste di pixzo.

Gli arrestati rispondono ai nomi di Giovanni Del Prete, 27 anni, Leopoldo Tremante, 57 anni, Antonio Del Prete, di 29, e Giovanni Castiello, 42 anni. Dovranno difendersi dall'ipotesi di reato di estorsione aggravata dal metodo mafioso.

Messo di fronte a un'intercettazione telefonica l'imprenditore, che all'inizio per paura delle ritorsioni aveva negato le richieste di denaro e le minacce, ha confermato le richieste di denaro dei "compagni di Afragola": 3 mila euro da versare in due tranche da giugno del 2013 in poi. A Natale l'imprenditore aveva dovuto saldare la prima rata.

L'uomo secondo le indagini dal 2011 era finito nelle maglie del racket del clan camorristico dei Moccia.

  • shares
  • Mail