Camorra, arrestato il boss latitante Gennaro De Cicco

Il giovane si nascondeva in un appartamento di Melito, in provincia di Napoli.

E’ finita all’alba di oggi la latitanza di Gennaro Di Cicco, presunto boss della Camorra ritenuto reggente del clan degli Amato-Pagano, ricercato dal settembre 2012 per omicidio, associazione per delinquere di tipo mafioso e traffico di stupefacenti.

L’arresto è avvenuto a Melito, in provincia di Napoli, nell’appartamento in cui il latitante si nascondeva da tempo, ed è stato condotto dai carabinieri della compagnia di Giugliano in Campania in collaborazione col nucleo investigativo di Castello di Cisterna.

Inserito nell'elenco dei latitanti più pericolosi, Di Cicco si era dato alla macchia per sfuggire a un’ordinanza di custodia cautelare per omicidio.

Nel febbraio dello scorso anno, mentre il giovane era ancora latitante, nei suoi confronti era stata emessa un’altra ordinanza di custodia cautelare, stavolta per associazione di tipo mafioso e traffico di stupefacenti.

Di Cicco, secondo gli inquirenti, sarebbe uno dei reggenti del clan degli Amato-Pagano, i cosiddetti “scissionisti”, rivali dei Di Lauro nella faida di Secondigliano-Scampia.

Italian policemen escort to jail mafia b

(nel video l'arresto di Mariano Abete, reggente dell'omonimo gruppo camorristico, risalente allo scorso anno)

  • shares
  • Mail