Conegliano: uccide la madre lanciandola dall’ottavo piano

Subito dopo l'uomo, che soffre di problemi psichici, ha chiamato il 113. Era andato dalla madre per farle una visita, la donna viveva da sola.

 butta madre dal  balcone treviso

Avrebbe ucciso la madre lanciandola dalla finestra dall'appartamento in cui la donna viveva a Conegliano, in provincia di Treviso. Un volto di 8 piani. Poco dopo l’omicida, un 36enne, ha chiamato la polizia e si è autodenunciato.

Secondo quanto ricostruito dagli investigatori l'omicidio è avvenuto nel primo pomeriggio di oggi al culmine di una violenta lite tra madre e figlio, in un appartamento di via Friuli. La vittima, Paolina Saporosi, da tempo vedova, aveva 65 anni e abitava da sola. I motivi dell’acceso litigio degenerato in tragedia non sono ancora stati chiariti.

Si sa che il matricida reo confesso aveva problemi psicologici ed era noto alle forze dell'ordine per droga. Anche la madre avrebbe sofferto di disturbi psichici.

I vicini di casa oggi pomeriggio hanno sentito le urla della donna che veniva trascinata vicino alla finestra, all’ottavo piano dello stabile, dal figlio che colto da un raptus di follia l'ha sollevata di peso e l'ha spinta giù.

Là, chiuso in casa, l'uomo ha aspettato l’arrivo delle forze dell’ordine. L’abitazione non è stata trovata a soqquadro. Indaga la Squadra mobile di Treviso che ha arrestato Moreno Coletti con l’accusa di omicidio volontario.

  • shares
  • Mail