Catania: 28enne picchia e violenta l'ex compagna

La ragazza è stata portata in luogo isolato dove è stata stuprata più volte. L'uomo arrestato aveva provato a simulare un incidente stradale.

Violenta ex catania

Un uomo di 28 anni è stato arrestato a Catania dalla polizia con l'accusa di aver aggredito e violentato l'ex compagna, sua coetanea. Il fermo è avvenuto ieri mattina ma se n'è avuta notizia solo oggi.

L'uomo era riuscito a vedere l'ex, grazie alla mediazione di un amico comune, con la scusa di voler riprendere quella relazione interrotta, di parlare del figlio nato dal loro rapporto. Si sono visti tutti e tre in un bar, ma poi l'amico se n'è andato e per la donna è iniziata un notte da incubo.

L'ex convivente l'ha praticamente obbligata a seguirlo nella sua auto con cui l'ha portata in un luogo isolato: qui la donna è stata picchiata a sangue, l'uomo le ha strappato dalle mani anche il cellulare con cui la donna aveva provato a chiedere aiuto. Poi l'ha violentata.

Dopo averla percossa e stuprata il 28enne come e niente fosse ha accompagnato la ex a casa, non prima però di simulare un incidente stradale per camuffare in qualche modo i segni delle violenze presenti sul volto della donna.

Dalla sua abitazione la ragazza, nonostante fosse stata minacciata di tenere la bocca chiusa, ha quindi chiamato il 118 e il 113. Dopo essere stata medicata all'ospedale Garibaldi agli agenti arrivati presso il pronto soccorso del nosocomio la donna ha raccontato di essere stata ferocemente picchiata e di aver dovuto subire anche ripetute violenze sessuali.

Oltre alle contusioni al volto, il pestaggio ha provocato alla donna la frattura di una costola. L'uomo è stato arrestato in casa sua, dove gli agenti della squadra volanti della questura di Catania hanno trovato i vestiti ancora imbrattati di sangue della giovane e il suo telefono cellulare.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: