Droga: 9 arresti tra L'Aquila e Pescara

Operazione del CfS. Gli arresti sono la naturale prosecuzione dell'inchiesta Lucus Angitiae del dicembre scorso.

Sono in tutto 9 gli arresti eseguiti in un'operazione antidroga insolitamente condotta dal Corpo forestale dello Stato ad Avezzano, Luco dei Marsi e Trasacco, nella provincia dell'Aquila, e a Pescara.

In manette sono finiti i presunti componenti di due diverse bande di trafficanti di stupefacenti. Gli arrestati dovranno ora rispondere delle accuse di associazione per delinquere e traffico di droga.

Il blitz è scattato alle prime luci del giorno di oggi grazie all'impiego di 60 uomini del Corpo forestale del comando regionale Abruzzo, suddivisi in 15 pattuglie, e un elicottero. Numerose le perquisizioni domiciliari e personali eseguite.

L'attività di polizia giudiziaria è stata effettuata dal Corpo forestale dello Stato sotto il coordinamento dal sostituto procuratore della Direzione distrettuale antimafia dell'Aquila Stefano Gallo, le ordinanze di custodia cautelare sono state firmate dal gip Giuseppe Romano Gargarella.

L'operazione, fanno sapere dalla procura, è il seguito dell'inchiesta Lucus Angitiae (nel video di PrimaDaNoi.it) dello scorso dicembre, quando vennero denunciate dai forestali oltre 50 persone e 17 finirono in carcere.

  • shares
  • Mail