Uk, lo chiamano "Harry Potter" e pesta 2 adolescenti. Condannato a 4 anni e mezzo

Il giovane ha fornito una piena confessione, spiegando per filo e per segno cosa aveva fatto.

Ryan Walker, adolescente inglese di Southampton, è stato condannato a 4 anni e mezzo di carcere per il brutale pestaggio da lui compiuto - e da lui ammesso - ai danni di due ragazzine di 15 e 16 anni colpevoli, a suo dire, di averlo chiamato Harry Potter, come il protagonista della saga letteraria creata da J.K. Rowling.

Il 19enne, capelli corti e occhiali, stava rientrando a casa insieme a sua madre quando le due adolescenti, sedute sulle scale del complesso in cui tutti e tre sono residenti, hanno cominciato a deriderlo, sottolineando anche la sua somiglianza col celebre maghetto letterario e cinematografico.

A quel punto Walker, già vittima di bullismo a scuola, ha perso la testa e ha lanciato una bottiglia di latte contro le due. Poi è rientrato a casa, ha preso un coltello per verdure e si è diretto nel vicino parco, sicuro che le due lo avrebbero seguito.

Una volta lì ha attaccato la 15enne col coltello, colpendo la giovanissima fino a rompere l'arma. Poi si è avventato sull’altra, prendendola a calci e pugni e sbattendole la faccia contro una recinzione.

L’arresto è scattato poco dopo. Il giovane ha fornito una piena confessione, spiegando per filo e per segno cosa aveva fatto e arrivando a definire “mostruose” le proprie azioni.

Inevitabile la condanna: il giovanissimo dovrà scontare 4 anni e mezzo di carcere. Le due vittime del pestaggio, invece, se la sono cavata con qualche di prognosi, ma dovranno fare i conti per il resto della loro vita con le cicatrici lasciate sui loro volti dalla furia di Ryan Walker.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: