Delitto di Perugia, semilibertà vicina per Rudy Guede: potrebbe già uscire per motivi di studio

Rudy Guede potrebbe già lasciare il carcere per qualche ora al giorno per motivi di studio, ma per il momento preferisce non farlo.

Mentre Amanda Knox e Raffaele Sollecito sono appena stati condannati a 28 e 25 anni di carcere per l’omicidio di Meredith Kercher, l’altra persona coinvolta nel delitto e condannata in via definitiva può già uscire per proseguire i suoi studi.

Il giovane ivoriano Rudy Guede, a cui sono stati inflitti 16 anni di carcere, potrebbe già beneficiare di permessi premio che gli permetterebbero di lasciare il carcere per qualche ora al giorno per portare avanti i suoi studi con un insegnante che lo sta seguendo dietro le sbarre.

La notizia è stata lanciata in pompa magna dai tabloid britannici, che davano per certe le uscite di Rudy Guede e si affrettavano a raccogliere i commenti di sdegno dei familiari e degli amici di Meredith Kercher, sconvolti dalla possibilità che l’uomo che ha ucciso la giovane inglese potesse aggirarsi per strada dopo così poco tempo dalla sua condanna.

La realtà dei fatti è un po’ diversa. Guede, come confermato dal suo avvocato Walter Biscotti, non ha mai lasciato il carcere né chiesto permessi per poterlo fare. In teoria potrebbe farlo, ma ha deciso di evitarlo almeno per il momento.

Il 27enne, infatti, sta studiando Storia nel carcere di Viterbo in cui si trova rinchiuso e potrebbe tranquillamente fare richiesta per uscire qualche ora al giorno per motivi di studio. Per ora, però, vista anche la recente condanna di Amanda Knox e Raffaele Sollecito, il giovane preferire evitare polemiche e proseguire i suoi studi senza beneficiare dei permessi premio.

rudy guede

Ha già scontato sei anni, ma in realtà ne ha scontati altri due prima del processo, per cui si tratta già di metà della pena. Non vuol parlare con nessuno e non vuole nulla che possa mettere a rischio la sentenza. Vuole essere dimenticato. Sta pagando il prezzo per quello che ha fatto, ingiustamente secondo la mia opinione.

Parole, queste, pronunciate dall’avvocato Biscotti e pubblicate stamattina dal Daily Mirror. Rudy Guede, per il momento, resta dietro le sbarre, ma non manca ormai molto a quando il 27enne potrà tornare in libertà, con buona pace dei quotidiani inglesi.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail