'Ndrangheta: 7 arresti nel catanzarese, a Soverato e Montepaone

Operazione contro una nascente cosca di 'ndrangheta del basso ionio catanzarese sono che si occupava di estorsioni, prostituzione, droga e procacciamento di voti per le elezioni.

arresti carabinieri

Un nuovo gruppo di stampo 'ndranghetistico è stato sgominato questa mattina nel catanzarese dai carabinieri che hanno arrestato 7 persone.

I presunti affiliati al clan secondo la direzione distrettuale antimafia di Catanzaro oltre a gestire direttamente alcune attività economiche commerciali e imprenditoriali della zona, avrebbero anche procurato voti per influire sui risultati delle elezioni locali.

Per sei dei sette arrestati si sono aperte le porte del carcere. L'altro destinatario del provvedimento restrittivo è stato posto ai domiciliari mentre a un'ottava persona è stato notificato l'obbligo di dimora.

Il blitz è stato messo a segno dai carabinieri della compagnia di Soverato che su ordine del gip del tribunale del capoluogo, hanno effettuato gli arresti a Soverato e Montepaone, nella zona del basso Ionio catanzarese.


Le persone denunciate nell'inchiesta sulla nascente cosca di 'ndrangheta sono 32. Secondo l'attività di indagine il clan malavitoso era organizzato per la commissione di estorsioni, furti, danneggiamenti, e poteva contare sulla disponibilità di armi e munizioni. Inoltre si occupava spaccio di droga, sfruttamento della prostituzione, truffe e di acquisire in modo diretto o indiretto il controllo di attività economiche legali.

(Nel video gli arresti a Soverato e dintorni della scorsa settimana: operazione Luxury).

  • shares
  • Mail