Pontedera, rapina al supermercato e tentato omicidio: le indagini

Sono stati diffusi maggiori dettagli sulla rapina avvenuta poco dopo le 9 di questa mattina in un supermercato della catena Panorama a Pontedera (Pisa), compiuta secondo i militari che indagano sul caso da quattro banditi, di cui almeno due originari del Napoletano.

Nel corso della rapina, ne parlavamo stamane, i malviventi hanno ferito con calci e pugni due guardie giurate della Sicurpol e, nel tentativo di fuggire, ridotto in fin di vita un passante. E' accaduto poco dopo il colpo, quando i banditi hanno cercato di procurarsi un nuovo mezzo di trasporto dopo esser fuggiti con un furgone e il bottino di circa 90 mila euro.

Abbandonato il furgone, i quattro avrebbero cercato di sottrarre l'auto del 49enne, che avrebbe opposto resistenza ed iniziato una colluttazione con loro. Secondo una prima ricostruzione, uno dei malviventi avrebbe fatto partire un colpo - non è chiaro se di proposito o se si sia trattato di un incidente - che ha raggiunto la vittima in pieno volto.

L'uomo è stato trasportato d'urgenza in ospedale a Pisa, dove è ricoverato in coma farmacologico in attesa di essere operato: il proiettile, si legge in una nota diffusa dalla struttura medica, "si è fermato appena sotto lo zigomo destro, non ha lesionato il cervello e non ha provocato danni cerebrali".

Nel frattempo la caccia ai banditi è ancora in corso in tutta la zona. Il furgone Fiat Doblò Cargo utilizzato per il colpo è stato recuperato in una zona di campagna, dato alle fiamme nel tentativo di cancellare le tracce, e posti di blocco sono stati istituiti in tutta la provincia.

Gli inquirenti sospettano che la banda non sia nuova a questo genere di rapine e mentre le ricerche dei banditi proseguono senza sosta, si cercano similitudini con le altre rapine, ancora senza colpevoli, registrate nei presi precedenti in tutta l'area.

Via | La Nazione

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: