Vibo: arrestato il latitante Salvatore Ascone

L'uomo, ritenuto vicino al clan Mancuso, era alla macchia da luglio scorso.


    13:13. Secondo gli investigatori Salvatore Ascone, detto "U capraru" o "U pinnularu", avrebbe venduto, dal 2005 al 2010 qualcosa come 25 chili di cocaina all’ex elemento di spicco del clan Giampà di Lamezia Terme, Giuseppe Giampà, pentitosi nel 2012. Tra il 2007 e il 2008, Ascone avrebbe piazzato un altro chilo di coca, l’acquirente era Saverio Cappello, anche lui ex appartenente alla cosca lametina dei “montagnari”, alleata dei Giampà, e oggi collaboratore di giustizia come il padre Rosario.

Fine della latitanza per Salvatore Ascone, 48 anni, arrestato questa mattina in un blitz delle squadre mobili di Vibo Valentia e Catanzaro che hanno tratto il ricercato in arresto a Limbadi, centro di 3.500 abitanti nel vibonese.

Ascone era alla macchia dallo scorso mese di luglio dopo essere riuscito a sfuggire alla cattura nell'ambito dell'operazione anti 'ndrangheta Perseo (nel video di Telecosenza).

L'uomo, di Limbadi, è considerato dagli inquirenti della dda di Catanzaro vicino al potente clan Mancuso e dovrà ora rispondere dell'accusa di aver fornito in modo continuato alla cosca Giampà di Lamezia terme (Cz) grossi quantitativi di droga e armi.

(in aggiornamento)

  • shares
  • Mail