Nuoro, droga e armi: 17 arresti

Blitz dei carabinieri, indagate in tutto 30 persone. Arresti nel nuorese, nel cagliaritano e nel sassarese.



    Aggiornamento 14.05. Dopo due anni di indagini, con l'operazione "Taglia e Cuci" sono finiti in carcere: Maurizio Pau di 52 anni ed Enrico Zanetti, 32. Domiciliari per Anna Stradoni, 36 anni, Ciro Cavada, 35 anni, Alessandro Basile, 32, e Stefano Antonio Milia, di 23 anni. Otto persone sono state raggiunte da divieto di dimora nel comune di Bitti, per altre due è invece scattato l’obbligo di dimora a Bitti e Orroli, e un’altra è stata sottoposta a obbligo di firma presso la caserma dei carabinieri di Nuoro.

Traffico di droga e armi. Con queste accuse i carabinieri hanno arrestato stamattina 17 persone a Bitti (Nuoro) e in altri centri del nuorese, così come in provincia di Cagliari e Sassari.

I soggetti coinvolti nell'inchiesta, iscritti nel registro degli indagati, sono circa 30. Sei degli arrestati sono residenti a Bitti.

Alla vasta operazione hanno preso parte i militari dell'Arma del nucleo investigativo del comando provinciale di Nuoro e delle compagnie di Siniscola, Cagliari, Quartu, Macomer, Isili e Ozieri coadiuvate dallo squadrone eliportato cacciatori Sardegna e da unità cinofile.

Numerose le perquisizioni domiciliari eseguite contestualmente agli arresti fin dalle prime luci del giorno.

(Nel video una operazione antidroga nel nuorese di quest'estate, per 118 chili di marijuana sequestrati e 4 arresti).

  • shares
  • Mail