Napoli: scoperto a Pianura arsenale della camorra, un arresto

Arrestato Saverio Volpe: nascondeva 6 fucili nel suo box.

Armi calde, pronte a sparare. Un piccolo arsenale ritenuto nella disponibilità della camorra è stato scoperto dai carabinieri di Napoli questa mattina in un box del quartiere Pianura, terreno di una faida scoppiata tra due fazioni del clan Marfella secondo gli investigatori.

Le armi erano occultate nella controsoffittatura in cartongesso di un garage di proprietà di Saverio Volpe, 50 annui. L'uomo è finito in manette con l’accusa di detenzione illegale e ricettazione di armi.

Il blitz dei militari dell’Arma, è avvenuto nell’ambito dei controlli nell’isolato “I” di via Cannavino: l’ingegnoso metodo di occultamento delle armi a poco è servito. I militari dell'Arma hanno trovato 6 fucili calibro 12, uno di quali trasformato a canne mozze, tutti carichi. Si tratta in dettaglio di 3 sovrapposti, un fucile monocanna, una doppietta e un automatico.

Sotto sequestro anche molte munizioni, tra cui cartucce caricate a pallettoni e quelle "a palla singola" calibro 12. Le armi sono ora nelle mani del Raggruppamento carabinieri investigazioni scientifiche (Racis) di Roma che controllerà se hanno sparato per uccidere o magari intimidire. Da capire anche se l’arsenale, o una sua parte, rappresenti il bottino di un furto avvenuto a dicembre scorso a Nocera inferiore nella casa di un operaio, con regolare porto d’armi, che possedeva diversi fucili.

(Nel video di Pupiatv un precedente sequestro di armi della camorra sempre a Pianura, l'estate scorsa).

  • shares
  • Mail