Linea Gialla ultima puntata 28 gennaio 2014

Le vittime della crisi economica, colpevoli ma impuniti nei casi di incidenti stradali e nei femminicidi, maltrattamenti su minori e anziani e il caso Corona nella nuova puntata di Linea Gialla su La7 con Salvo Sottile. Ospiti Antonio Di Pietro, Oliviero Beha, Marida Lombardo Pijola

Dalla prossima settimana, il liveblogging di Linea Gialla si trasferisce su Cronaca e Attualità.

Linea Gialla: Corona in carcere fino al 2027


01_29_2014_00_06_06
Federico Corona: L'ho trovato pimpante specialmente con l'uscita del libro, Mea Culpa. Fabrizio si spoglia di questa maschera da superiore. Penso che il personaggio Corona si sia impossessato di lui. In carcere si è dovuto relazionare con la parte più intima di lui. Ha un incendio di rabbia che difficilmente si spegne.Il suo errore più grande? Non riuscire a frenare questi atteggiamenti sopra le righe. Qualcuno non li ha digeriti incidendo tantissimo sulla sua condanna. Ha scritto questo libro per suo figlio Carlos perché ha bisogno di conoscere il vero Fabrizio.

01_29_2014_00_00_55
Gabriella Corona: Penso che, condannarlo a 14 anni, sia un omicidio con rito abbreviato. Il padre Vittorio l'abbraccierebbe con tanto amore e non gli direbbe nulla. A lui direi tanti no. Con il fratello Federico ha un rapporto quasi paterno. C'è stato poco ocn Carlos per via del lavoro e problemi con Nina Moric. Mi auguro con tutto il cuore che quando uscirà di prigione recupererà il tempo perduto. C'è un gran desiderio di stare assieme al figlio. Spero che Fabrizio rimanga se stesso perché è soprattutto quello che scrive le lettere con la mamma. Mi aspettavo che Belen fosse più dolce visto che lui è detenuto. Non cambierei Fabrizio con nessun figlio al mondo. Sono certa che tutto si risolverà.

Linea Gialla: uomini che uccidono le donne


01_28_2014_23_47_20Giulia Galiotto

, morta nel 2009, per mano del proprio compagno colpendola a pietrate. L'uomo presto potrebbe uscire tra qualche mese. Il marito simula un tentativo di suicidio con un biglietto (imitando la sua calligrafia): "Che ci faccio ancora al mondo?". La coppia stava attraversando un periodo di crisi perché stava cercando, invano, di avere dei figli. Si tratta di un delitto d'impeto?

01_28_2014_23_34_44 La poca certezza di una pena spinge gli uomini a commettere dei "delitti passionali" contro le proprie compagne.

Linea Gialla: case di cura, maltrattamenti ad anziani


01_28_2014_23_23_57
Beatrice Lorenzin (Ministro della Salute): Ne ho viste parecchie di queste scene ma non ti abitui. Mi lasciano sgomenta perché abbiamo a che fare con persone deboli. Le Asl sono tenute a fare dei controlli sul territorio. C'è un problema di organizzazione del lavoro e verifiche delle strutture.

01_28_2014_23_18_10

Ci sono anche gli anziani picchiati nelle case di cura. Schiaffeggiati, presi per i capelli senza un motivo.

Linea Gialla: asili, bambini maltrattati, immagini shock


01_28_2014_22_54_31

Un pubblico ministero vuole archiviare la posizioni di alcune maestre d'asilo violente della scuola Il Girasole di Olbia, attualmente a piede libero. I filmati confermano i maltrattamenti.

Linea Gialla: incidente stradali, quanto vale una vita?


01_28_2014_22_44_28

Ecco quanto vale una vita in base all'età, alla condizione sociale e appartenenza geografica. Due tribunali di competenza (Milano e Roma) giudicano in maniera diversa il danno biologico e di morte.

Di Pietro: La giustizia non funziona perché mancano i mezzi, le strutture.

01_28_2014_22_25_55Le immagini della vergogna

postate in rete dagli stessi pirati della strada.

01_28_2014_22_15_30114 vittime della strada nel 2013. Beatrice Papetti aveva 15 anni quando è stata falciata da un automobilista (un marocchino di 39 anni) che non si è fermata a prestarle soccorso. Per una triste coincidenza, il padre volontario della Croce Rossa, ha dovuto soccorrere la figlia ormai senza vita. Papà Nerio e la mamma Roberta si battono, adesso, per l'introduzione dell'omicidio stradale.

Nerio: Dopo un volo di 70 metri sapevo che non poteva salvarsi. Quella velocità non poteva tenersi in una strada del genere. Ci aspettiamo giustizia. L'importante che queste pene vengano rispettate.

Linea Gialla: suicidi per colpa della crisi


01_28_2014_21_48_29Tiziana Marrone

, moglie di Giuseppe Campaniello (che si è dato fuoco a Bologna per i troppi debiti) deve al Fisco 60mila euro perché in comunione dei beni. Lei vive con una pensione di reversibilità di 490 euro al mese.

01_28_2014_21_41_44

Antonella Gorret (portavoce Agenzia dell'Entrate): Uno sconto per fascia deve essere deciso dal Governo. Non si può fare il fermo amministrativo dei macchinari o pignorare la prima casa. Chi non può pagare rateizza fino a 120. Non c'è bisogno di portare documenti fino a pagamenti per 50mila euro.

01_28_2014_21_32_17

La storia dell'autotrasportatore Dino Pasqualin che vince il ricorso contro l'Agenzia delle Entrate ma è costretto a pagare tantissime multe ad Equitalia. Rischia il pignoramento della casa e del mezzo di trasporto. Stesso infausto destino per Giuseppina Sandrin che non riesce a pagare le tasse del bar ereditato dal padre.

Beha: L'Italia è un Paese ammazzato dalle mafie.

01_28_2014_21_14_53

21:15 Francesco Todesco, 27 anni, si è tolto la vita in seguito alla ricezione di una cartella di Equitalia.

01_28_2014_21_12_41119 suicidi nel 2013 per colpa della crisi economica.

Di Pietro: Gli italiani di fronte alla legge non sono tutti uguali davanti al fisco e alla giustizia. Di chi è la colpa?

Linea Gialla puntata 28 gennaio 2014, gli argomenti di oggi


linea giallaLe vittime della crisi economica e le pressioni del fisco

, con Equitalia al centro di infinite controversie tra chi, senza sconti, paga anche con la vita e chi, invece, ottiene “benefici” uscendo dai binari della legalità, fino ai pirati della strada, tra l’indifferenza di una lenta burocrazia di Stato e le impunità di veri e propri assassini, e il caso Corona, fotografo dei vip, con il grido di allarme del fratello e della madre.

E ancora, maltrattamenti su minori e anziani, con video inediti che testimoniano ancora una volta come all’interno di strutture pubbliche e private si consumino soprusi e prepotenze su bambini innocenti e anziani. Sono questi gli argomenti principali, tra servizi e nuove testimonianze in diretta, di Linea Gialla, il programma condotto da Salvo Sottile in onda stasera alle 21.10 su La7,

Tra gli ospiti della puntata il leader dell’IDV Antonio Di Pietro, Angelo Pisani (Movimento Anti Equitalia), Oliviero Beha, Roberta Bruzzone, Marida Lombardo Pjola, Federico Corona, fratello di Fabrizio, e un’intervista esclusiva alla mamma, Gabriella. Su Crimeblog, l'ultimo liveblogging della stagione.

Linea Gialla puntata 28 gennaio 2014

  • shares
  • Mail