Milano, cinquantenne ferito a colpi pistola: caccia agli aggressori

Il 50enne è stato raggiunto alla gambe e all’addome ed è stato subito trasportato in ospedale in gravi condizioni.

Omicidio a Bitti

Agguato a Cusano Milanino, comune alle porte di Milano, dove intorno alle 20 di ieri un uomo di 50 anni, incensurato e titolare di un’azienda di software, è stato aggredito a colpi di pistola mentre stava rientrando a casa.

Umberto P., secondo quanto ricostruito, era appena sceso dall’auto e si accingeva a entrare nel box auto del suo condominio, al civico 154 di via Primula, quando gli aggressori sono entrati in azione.

Il 50enne, che a quanto si apprende gestiva anche alcuni servizi nel carcere di Bollate, è stato raggiunto alla gambe e all’addome ed è stato subito trasportato in ospedale in gravi condizioni. E’ fuori pericolo e la sua testimonianza potrebbe essere fondamentale per far luce sull’agguato.

E’ al vaglio degli inquirenti, in queste ore, la testimonianza di un vicino di casa che ha riferito di aver notato due persone sospette aggirarsi nell’area già dalle 18.30 di ieri pomeriggio. Che fossero proprio i due sicari in attesa della loro vittima?

Del caso si stanno occupando i carabinieri del comando di compagnia di Sesto e della stazione di Cusano.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail