Droga: 18 arresti per spaccio tra Taurianova e Cittanova

Le rete di trafficanti e pusher si approvvigionava dello stupefacente nel Nord Italia.

Arresti droga Cittanova


    Aggiornamento. In carcere sono finiti Francesco Giovinazzo 28 anni; Rocco Larosa 34 anni; Rocco Migliorino, 26, Agostino Pratticò, 32 anni; Rocco Tropeano, di 28 anni, Raffaele Bongiovanni, 34 anni, e Marco Recupero, di 28 anni, tutti di Taurianova. E ancora Yassine Ben Hassen, tunisino di 36a anni residente a Sant'Agata Bolognese; Mohamed El Harkati 33enne marocchino residente a Sanremo ma domiciliato a Taurianova; Giuseppe Scicchitano, 32 anni, di Rosarno; Alfredo Misiti, 27, di Cinquefrondi; Fabio Bono e Bruno Vincenzo Bono, di 35 e 40 anni, entrambi di Polistena. Arresti domiciliari per Nadia Carbone, 33enne di Taurianova; Grazia Minutoli, 47 anni, di Rosarno; Carmela Sanfedele, 41, di Oppido Mamertina e Bozhidara Zheleva bulgara di 32 anni con residenza a San Ferdinando.

Diciannove persone sono finite in manette oggi nel reggino per traffico e spaccio di droga. L’operazione, denominata Rewind (prosecuzione di un'altra inchiesta che portò all'arresto di 33 persone nel 2011), è stata eseguita dai carabinieri ed ha spalancato le porte del carcere per 14 degli indagati, agli altri 4 sono stati concessi i domiciliari.

Secondo l’accusa le rete di trafficanti e pusher si approvvigionava dello stupefacente anche nel Nord Italia per poi vendere cocaina e hascisc al dettaglio tra Taurianova e Cittanova.

Alcuni degli arrestati sarebbero in rapporti di parentela con esponenti delle cosche di ‘ndrangheta locali, ma nelle ordinanze di custodia cautelare emesse dal gip del Tribunale di Palmi (RC) su richiesta della stessa procura della Repubblica non è contestata l’aggravante mafiosa.

L’inchiesta è stata coordinata dal procuratore Giuseppe Creazzo.

(in aggiornamento)

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail