Palermo, operazione Horus: 32 arresti per droga

Lo spaccio avveniva nel quartiere Zisa. Documentate 2.322 cessioni di droga in due mesi e mezzo.

arresti droga ZISA PAlermo

    AGGIORNAMENTO 12.58. I nomi degli arrestati, tra cui una donna, nell’operazione antidroga Horus sono: Riccardo Gargano, di 19 anni; Vincenzo Gargano, di 20; Antonino Gargano, di 35 anni; Gaetano Corradengo, di 31; Giuseppe Corradengo, di 21 anni; Carmelo De Luca, 21; Gaetano De Lisi, di 35 anni; Umberto Machì, di 26; Domenico Bagnasco, di 32; Giovanni Bagnasco, di 24 anni; Giuseppe Bagnasco, di 30, Vincenzo Bagnasco, 30; Salvatore Grasso, di 24 anni; Giuseppe Imera, 31 anni; Stefano Randazzo, di 20; Matteo Sammarco, di 19 anni; Rosario Bertolino, di 44 anni; Gaspare Giardina, di 28; Antonino Intravaia, di 24 anni; Giuseppe Pontidoro, 24; Michele Aidi, di 22 anni; Raimondo Pedalino, 22 anni; Paolo Orlando, di 25 anni; Francesco La Corte, di 26; Alessandro Amato, 35 anni; Salvatore Liga, di 24; Antonino Argento, di 36; Antonio Stuppia 19; Fabio Fernandez, 38 anni; Salvatore Fernandez, di 40 anni; Salvatore Bono, 29 anni e Anna Cardinale di 51 anni.

Sono decine gli arresti compiuti questa mattina a Palermo e provincia da parte dei carabinieri in un blitz anti droga: agli indagati vengono contestate le accuse di traffico e detenzione illecita di sostanza stupefacente finalizzata allo spaccio.

Le ordinanze di custodia cautelare sono state emesse dal gip del tribunale di Palermo su richiesta della locale procura.

L'operazione, denominata Horus, ha portato in carcere 32 persone. Il gruppo criminale sgominato con la retata odierna aveva messo in piedi secondo gli inquirenti un giro d'affari illecito di tutto rispetto.

Le indagini dei militari dell'Arma hanno documentato, con riprese video, più di 2.300 episodi di spaccio in 75 giorni di osservazione in una via del quartiere palermitano Zisa.

Gli indagati sono stati ripresi dalla telecamere dei carabinieri fin dalla scorsa primavera, alcuni di loro erano già finiti in manette nei mesi scorsi dopo essere stati beccati in flagranza di reato mentre vendevano ai clienti hashish, marijuana ed eroina.

(in aggiornamento)

  • shares
  • Mail