Droga: operazione Colomba, 48 arresti a Catania

Sono accusati di associazione per delinquere finalizzata al traffico e spaccio di droga, detenzione e porto illegale di armi e ricettazione.

arresti Droga Catania

    13.16. La rete di spacciatori sgominata oggi aveva contatti con il clan mafioso Cappello-Cursoti anche se l’aggravante mafiosa non è stata contestata dai pm. L’organizzazione era attiva nel popoloso rione San Cristoforo di Catania ed era capace di guadagnare secondo la procura fino a 4 milioni di euro all’anno con l'attività di spaccio di droga. A capo del gruppo gli inquirenti ritengono ci fossero i fratelli Giovanni e Carmelo Crisafulli, rispettivamente di 37 e 43 anni, figli di un presunto elemento di rilievo della cosca Cappello-Bonaccorsi.

Ancora un maxi blitz antidroga a Catania, dopo l'operazione della scorsa settimana: la squadra mobile della questura che dalle prime luci dell’alba di oggi ha arrestato 48 persone.

Gli investigatori ritengono di aver disarticolato un'organizzazione che gestiva una grossa rete di spaccio capoluogo siciliano.

Le accuse a carico degli arrestati sono di associazione per delinquere finalizzata al traffico e spaccio di droga, detenzione e porto illegale di armi e ricettazione.

A coordinare le indagini della polizia sfociate nell’operazione denominata Colomba, dal nome della via in cui avveniva lo spaccio di droga, è stata la procura della Repubblica di Catania sotto la direzione di Giovanni Salvi.

(in aggiornamento)

Video | Catania Oggi

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail