Reggio Calabria, appalti truccati: 16 arresti

Contestata l'associazione a delinquere finalizzata alla turbata libertà degli incanti e la rivelazione del segreto d'ufficio. Arresti e sequestro di beni, per 40 milioni, in 4 regioni.

Appalti truccati Ceralacca

Blitz della guardia di finanza di Reggio Calabria questa mattina ha arrestato 16 persone tra Calabria, Veneto, Marche e Toscana

In manette sono finiti imprenditori, dirigenti e pubblici dipendenti. Contestualmente agli arresti le fiamme gialle hanno posto sotto sequestro società e beni per un totale di 40 milioni di euro, riconducibili egli indagati.

L'indagine è relativa all'ipotesi di reato di corruzione per appalti pubblici truccati. Gli inquirenti contestano anche l'associazione per delinquere finalizzata alla turbata libertà degli incanti e la rivelazione del segreto d'ufficio.

L'operazione denominata Ceralacca 2 ha disarticolato secondo gli inquirenti della procura di Reggio Calabria un vero e proprio cartello criminale capace di indirizzare sistematicamente l'andamento e l'aggiudicazione di numerosw commesse pubbliche.

I finanzieri hanno anche eseguito 45 perquisizioni nelle quattro regioni interessate dall'operazione mentre a carico di un imprenditore di cui ancora non si conoscono le generalità è stato emesso un provvedimento di interdizione dall'esercizio della sua attività.

  • shares
  • Mail