Napoli, branco violentava e rapinava le prostitute: 5 arresti

Secondo le indagini il gruppo sarebbe responsabile di tutta una serie di rapine e violenze sessuali.

Prostituta violentate napoli


    Aggiornamento 18.46. I nomi degli arrestati sono Francesco Madonia, Arcangelo Mercurio, Giovannantonio Carta e Raffaele Iazzetta, il quinto provvedimento di fermo non è stato ancora eseguito. Sono tutti di Giugliano, il più giovane ha 22 anni. Ad accusarli sono state le stesse vittime, tutte di nazionalità straniera, che si sono rivolte ai carabinieri di Poggioreale. Le intercettazioni telefoniche sui cellulari usati per telefonare e poi incontrare le prostitute inchioderebbero i presunti aguzzini alle loro responsabilità.

Aggredivano, rapinavano e abusavano sessualmente di prostitute. Con questa accusa cinque persone sono state arrestate questa mattina a Napoli e provincia dai carabinieri.

I militari dell’Arma hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del tribunale partenopeo su richiesta della locala procura.

Secondo le indagini il gruppo criminale tratto in arresto oggi sarebbe responsabile di un serie di violenze sessuali e rapine ai danni di donne che esercitavano la prostituzione.

Le persone finite in manette dovranno ora difendersi dalle accuse mosse a vario titolo di concorso in rapina aggravata e violenza sessuale di gruppo.

(in aggiornamento)

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail