Cassano allo Jonio, tre corpi carbonizzati in auto: c'è anche un bimbo di 3 anni

Dei corpi sono rimasti soltanto gli scheletri, quindi sarà necessario attendere le analisi del medico legale per capire quali siano state le cause del decesso.

polizia-scientifica

15.20: è stata diffusa anche l’identità della giovane donna trovata morta questa mattina nell’abitacolo dell’auto data alle fiamme di Giuseppe Iannicelli. Si tratta delle 27enne marocchina Ibtissa Touss, che aveva una relazione con l’uomo. Confermato, inoltre, che il bimbo di 3 anni trovato carbonizzato era il nipote di Iannicelli, a lui affidato dopo che la madre e il padre erano finiti in carcere per reati legati allo spaccio di droga.

Per gli inquirenti ci sono pochi dubbi: i tre sono stati uccisi e successivamente dati alle fiamme, ma non è chiaro se il luogo del ritrovamento sia lo stesso del delitto o se i tre siano stati portati lì in un secondo momento. Sarà l’autopsia, in programma per i prossimi giorni, a fugare ogni dubbio.

11.10: sono state identificate le tre vittime del barbaro omicidio avvenuto a Cassano allo Jonio. Si tratta del sorvegliato speciale Giuseppe Iannicelli, di 52 anni, di una giovane donna marocchina di cui al momento non si conoscono le generalità e di un bambino di 3 anni, nipote dell’uomo. Dei tre, fanno sapere gli inquirenti, si erano perse le tracce giovedì scorso.

Macabro ritrovamento alle porte di Cassano allo Jonio, in provincia di Casenza, dove in una zona impervia e difficile da raggiungere sono stati scoperti i corpi carbonizzati di tre persone, non ancora identificate, chiusi all’interno di un’automobile, anch’essa data alle fiamme.

Sul posto sono subito arrivati i carabinieri per i rilievi del caso. Dei corpi sono rimasti soltanto gli scheletri, quindi sarà necessario attendere le analisi del medico legale per capire quali siano state le cause del decesso, se i tre siano stati uccisi prima di essere bruciati o se sia stato proprio l’incendio a ucciderli.

Al momento l’ipotesi più plausibile sembra quella dell’omicidio plurimo. I rilievi e le indagini proseguono.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail