A Bologna diffuso l'identikit del maniaco sospettato di cinque aggressioni sessuali

Identikit maniaco Bologna

Le aggressioni a sfondo sessuale segnalate a Bologna e molto probabilmente aventi tutte lo stesso autore salgono a cinque. Stamattina, infatti, una ventunenne che ha riconosciuto il suo aggressore nell'identikit diffuso dalla polizia si è presentata in questura e ha aggiunto nuovi dettagli che potranno essere utili nelle ricerche.

La ragazza ha raccontato di essere stata inseguita da quest'uomo sull'autobus che da Bologna la portava a Casalecchio, lui prima le ha chiesto se era fidanzata, poi, quando ha visto che lei lo ignorava, quando è scesa dal mezzo pubblico l'ha seguita e ha tentato di palpeggiarla e strapparle i vestiti, ma fortunatamente lei è riuscita a scappare. La ragazza ha detto che l'uomo ha un accento anglosassone.

Finora di lui si sa che è alto circa un metro e ottanta, magro, capelli biondi corti ai lati con acconciatura da un lato e gel, carnagione chiara e circa 25-30 anni d'età. Dall'aspetto sembra molto curato e indossa un cappotto di panno scuro a tre quarti e scarpe eleganti.

Altre tre aggressioni sono state segnalate tra sabato e domenica scorsa e dopo la diffusione dell'identikit la pm Laura Sola ha detto che è arrivata un'altra quindicina di segnalazioni.
Le prime tre sono tutte avvenute nel giro di 24 ore. una sabato, verso le 7,30 quando una 17enne è stata palpeggiata da un uomo nei pressi di Porta San Felice, poi nella stessa zona una 19enne è stata seguita su un autobus, poi è scesa per verificare se l'uomo stesse effettivamente seguendo lei, e quando ha cercato di risalire l'ha presa per le gambe e fatta cadere a terra, poi le ha anche rivolto un insulto.
Un'altra ragazza domenica mattina è stata inseguita nell'androne del suo palazzo e mentre aspettava l'ascensore l'uomo l'ha palpeggiata e ha cercato di baciarla. In tutti i casi le ragazze sono riuscite a scappare, ma si sono prese un brutto spavento.
Chi lo riconosce deve chiamare il 112 o 113.

  • shares
  • Mail