'Ndrangheta: arrestato il latitante Cosimo Damiano Gallace

    12.59. A carico di Cosimo Gallace c’era un provvedimento di arresto nell’ambito dell’operazione "Itaca" che la scorsa estate aveva fatto finire al fresco 25 presunti componenti della cosca Gallace-Gallelli. L'inchiesta fece scattare anche delle verifiche da parte della commissione di accesso prefettizia per verificare la presenza di sospette infiltrazioni mafiose nel Comune di Badolato. Il clan Gallace ha la sua roccaforte nel territorio del basso Ionio catanzarese, ma secondo gli investigatori ha ramificazioni anche nella provincia di Roma, a Nettuno, e nel Milanese.

Fine della latitanza per Cosimo Damiano Gallace, 24 anni, figlio di Vincenzo, presunto boss della cosca di 'ndrangheta Gallace-Gallelli.

Il giovane a sua volta è ritenuto dagli inquirenti dell'antimafia elemento di spicco del suddetto clan che spadroneggia tra Badolato e Guardavalle, nel catanzarese. Era latitante dal luglio scorso quando era riuscito a sottrarsi agli arresti scattati con l'operazione Itaca.

Cosimo Damiano Gallace è stato catturato questa mattina dai carabinieri del comando provinciale di Catanzaro in un'abitazione di Guardavalle, da dove probabilmente non si era mai mosso. Insieme a lui la fidanzata 21enne anche lei finita in manette per favoreggiamento.

L'arrestato, già tradotto in carcere, deve rispondere dell'accusa di associazione mafiosa.

in aggiornamento

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail