Omicidio a Biancavilla: 64enne ucciso in agguato di mafia

La vittima era alla guida di un'auto quando è stata affiancata dal killer. Si ipotizza una guerra di mafia interna alla cosca Toscano-Mazzaglia.

Omicidio ieri sera nel catanese, dove a Biancavilla Agatino Bivona, di 64 anni, è stato ucciso a colpi di pistola in testa.

Secondo la ricostruzione dei carabinieri, Bivona era alla guida di un'auto quando sarebbe stato affiancato con un altro mezzo da un killer che gli scaricato addosso diversi proiettili.


Il 64enne avrebbe tentato la fuga, ma è stato raggiunto e colpito a morte nel centro di Biancavilla, in via Fallica. Di testimoni nemmeno l’ombra, almeno per quanto emerso finora.

I militari dell’Arma di Paternò e del reparto operativo del comando provinciale di Catania parlano di un agguato dalle modalità tipicamente mafiose. Bivona secondo gli investigatori era un membro della cosca Toscano-Mazzaglia attraversata da contrasti interni per la gestione della leadership.

Le indagini sul delitto mirano anche ad accertare eventuali collegamenti con altri omicidi avvenuti nel recente passato in zona, per capire se siano riconducibili a una faida interna al suddetto clan. A coordinare l’inchiesta è la Direzione distrettuale antimafia della procura di Catania.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail