Omicidio Tom O'Gorman | Saverio Bellante confessa: "Gli ho mangiato il cuore", ma manca un polmone

L'arma del delitto è un coltello da cucina. La polizia non rivela i dettagli: "Troppo macabri".

L'uomo arrestato per l'omicidio di Tom O'Gorman si chiama Saverio Bellante e secondo i giornali irlandesi ha detto di aver mangiato il cuore della sua vittima. In realtà dall'autopsia è emerso che dal corpo di O'Gorman è stato asportato un polmone, mentre il cuore è intatto.

L'arma del delitto sarebbe un coltello da cucina con il quale Bellante ha pugnalato più volte O'Gorman, ma la polizia irlandese non ha rivelato tutti i dettagli dell'efferato omicidio perché, ha detto, sono "troppo macabri".

Bellante lavora da due anni a Dublino per la casa farmaceutica Allergan Pharmaceuticals e da alcuni mesi pare che condividesse l'appartamento proprio con O'Gorman, giornalista del giornale cattolico The Voice Today.

Foto © Facebook Saverio Bellante

Dublino: 39enne ucciso dopo una partita a scacchi, arrestato un italiano

Un italiano di 34 anni è stato arrestato con l’accusa di omicidio la scorsa notte in un'abitazione di Castleknock, sobborgo a nord di Dublino, in Irlanda.

Era circa l'1.50 quando la polizia è giunta sul posto trovando in fin di vita un 39enne, colpito a morte con diverse coltellate in varie parti del corpo. L’omicidio sarebbe avvenuto al culmine di un violenta lite seguita a una lunga e tesa partita a scacchi.

L’italiano, originario di Palermo, e di cui non si conosce ancora l’identità, secondo l’Independent a un certo punto avrebbe agitato un coltello con cui ha aggredito la vittima, Tom O'Gorman, che sarebbe un ex giornalista del cattolico The Voice Today.

Una banale lite per questioni di gioco è così degenerata in delitto. Fonti della polizia locale parlano di un "omicidio bizzarro", ora c’è da capire se è stato compiuto sotto i fumi dell’alcol o sotto effetto di droga e se siano coinvolte altre persone.

L’arrestato, coinquilino della vittima, si trova presso la stazione di polizia di Blanchardstown, entro 24 ore dovrà essere incriminato formalmente o rilasciato.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: