Morte di Simona Riso: indagati due medici dell'ospedale San Giovanni

I soccorsi non sono stati tempestivi


Le ultime notizie sul caso della morte di Simona Riso, la ventottenne che il 30 ottobre scorso venne trovata nel cortile della casa in cui abitava a Roma, con ferite derivate da una caduta dalla terrazza, e poi deceduta poco dopo il ricovero, non riguardano le cause della morte ma un aspetto collaterale: sono stati infatti denunciati, e quindi formalmente indagati, due medici dell'ospedale San Giovanni. I due sono accusati di omicidio colposo per delle carenze nei soccorsi, si tratta di un medico del pronto soccorso ed uno del reparto di ginecologia del nosocomio romano.

Delle carenze nei soccorsi alla giovane si era parlato già nei giorni immediatamente successivi alla morte, e ne era nato anche un caso politico, poi l'attenzione dei media si era concentrata sul "giallo", ma la Procura non ha tralasciato gli altri aspetti. Quella mattina, quando Simona venne portata in gravi condizioni al pronto soccorso, i medici le chiesero se avesse subito stupro. Lei rispose di sì ma forse, sotto shock, parlava di una violenza subita in passato e non quella mattina, i medici però la portarono al pronto soccorso ginecologico (dove più tardi si attestò che non c'erano tracce di stupro) e non al pronto soccorso generico.

La ragazza venne quindi inizialmente soccorsa per la presunta violenza, ma i medici tralasciarono gli altri traumi, tra cui lo schiacciamento del torace, che l'avrebbero portata alla morte. Solo dopo ci si è resi conto della gravità delle sue condizioni, ma a quel punto non c'era più niente da fare. Le indagini hanno confermato che questo ritardo nei soccorsi potrebbe essere costato la vita alla giovane.

Per quanto riguarda invece le indagini sulla morte, ormai gli inquirenti sembrano decisamente orientati verso la pista del suicidio. A quanto pare Simona, pochi giorni prima della morte, aveva sospeso la terapia farmacologica a cui era sottoposta, ma non aveva comunicato a nessuno la sua decisione. Decisione che potrebbe aver causato un crollo nervoso tale da portarla poi a gettarsi dalla terrazza del suo palazzo.

  • shares
  • Mail