Agguato a Reggio Calabria: ucciso il pensionato Michele Franzé

L’uomo è stato raggiunto alla testa da alcuni colpi di fucile caricato a pallettoni che non gli hanno lasciato scampo.


Ancora un agguato mortale nella piana di Gioia Tauro, in provincia di Reggio Calabria. Stavolta a perire sotto i colpi di un fucile è stato il 66enne Michele Franzé, netturbino in pensione, freddato mentre si trovava nel giardino della sua abitazione a Galatro.

L’uomo, secondo quanto ricostruito, è stato raggiunto alla testa da alcuni colpi di fucile caricato a pallettoni che non gli hanno lasciato scampo: è deceduto sul posto prima dell’arrivo dei soccorsi.

La vittima era separata e nel suo passato si trova soltanto qualche precedente per liti in famiglia legate al suo rapporto con l’ex moglie, nulla che possa spiegare un’esecuzione come questa.

Al momento non si esclude alcuna pista, nemmeno quella della criminalità organizzata. L’agguato, precisano gli inquirenti, non ha avuto testimoni.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail