Como: 40enne in bici ucciso in un agguato a Gera Lario

Inizialmente si pensava che la vittima, Alfredo Sandrini, fosse caduta dalla bicicletta. L'agguato è avvenuto in via Cinque Case.

Un 40enne è stato ucciso ieri sera mentre era in bici a Gera Lario, comune comasco di un migliaio di abitanti. Alfredo Sandrini, con piccoli precedenti penali e residente nella vicina Corsico, sarebbe stato freddato con almeno un proiettile, esploso da una pistola.

Del caso si occupano i carabinieri della compagnia di Menaggio, coordinati dalla procura di Como. Le indagini sull’omicidio non avrebbero ancora preso una piega precisa.

Gli investigatori nella notte hanno sentito diversi parenti e amici di Sandrini: si indaga nel passato della vittima ma anche nella sua cerchia di conoscenze per ricostruire se di recente l’uomo avesse litigato con qualcuno ed eventualmente perché.

Inizialmente si pensava che Sandrini fosse caduto dalla bicicletta, quando sono arrivati i primi soccorritori era ancora in vita. Solo dopo il suo ricovero all’ospedale Moriggia Pelascini di Gravedona (CO) i sanitari si accorti che l'uomo era stato raggiunto da un colpo di pistola.

L’arma usata sarebbe di piccolo calibro, il killer - a bordo di un’auto - avrebbe esploso almeno 4 colpi per compiere la sua missione di morte. L’agguato è avvenuto in via Cinque Case. Dopo il ferimento Sandrini avrebbe pedalato ancora per più di tre chilometri, in cerca di soccorsi, finché è caduto a terra esanime.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail