Droga, traffico internazionale: 5 arresti tra Fiumicino e Zurigo

All’aeroporto di Fiumicino sono stati bloccati 3 cittadini nigeriani trovati in possesso di ovuli di eroina nello stomaco per un totale di 5 chilogrammi di droga.


Il caro e vecchio escamotage degli ovuli di droga non passa mai di moda e anche la banda di narcotrafficanti internazionali sgominata in queste ore tra Roma e Zurigo ne faceva ampio uso, anche se questo non è servito a passare inosservati e farla franca a lungo.

Cinque gli arresti compiuti nel corso di questa importanza operazione, tre bloccati all’aeroporto di Fiumicino, due all’aeroporto di Zurigo, in Svizzera, frutto di un’indagine avviata diversi mesi fa, dopo l’identificazione in un hotel di Padova di un presunto narcotrafficante.

Da lì la Polizia di Padova è riuscita a identificare altri membri dell’organizzazione, accertare la modalità scelta per importare la droga in Italia e chiarire la rotta scelta dai narcotrafficanti. Dalle prime ore di oggi, poi, è scattata l’operazione, coordinata dal Servizio Centrale Operativo e dalla Direzione Centrale Servizi Antidroga.

All’aeroporto di Fiumicino sono stati bloccati 3 cittadini nigeriani trovati in possesso di ovuli di eroina nello stomaco per un totale di 5 chilogrammi di droga.

A Zurigo, invece, la polizia locale ha arresto altri due narcotrafficanti, anche loro nigeriani, trovati in possesso di ovuli di eroina per un totale di circa 1,5 chilogrammi di droga. I due erano diretti in Italia.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail