Castel Volturno: casa di riposo lager, 5 arresti

Caserta: ospiti chiusi a chiave, senza riscaldamenti e senza nessuna assistenza. Blitz dei Nas in ospizio degli orrori.

Sono cinque le persone arrestate questa mattina a Castel Volturno (CE) dai carabinieri del Nas che hanno apposto i sigilli a una casa di riposo lager.

Arrivati sul posto dopo i carabinieri del nucleo antisofisticazione di Napoli hanno trovato sei anziani, tra cui due con probabili disabilità psichiche, chiusi a chiave in una mansarda dell’ospizio.

Altri venti ospiti della struttura erano costretti a dormire in ambienti senza riscaldamento e in stanze senza porte, al freddo e abbandonati praticamente a se stessi, senza ricevere nessuna assistenza. I loro familiari sborsavano una retta mensile di 700 euro, che per 26 ospiti fanno 18.200 euro ogni 30 giorni.

Le manette sono scattate in flagranza di reato per il titolare della struttura, il rappresentante legale, il portiere dell'immobile, un'operatrice socio-assistenziale e pure un inserviente, tutti presenti nella casa di riposo al momento del blitz dei Nas. Gli arrestati dovranno rispondere delle accuse di sequestro di persona, maltrattamenti e abbandono di persone incapaci.

Intanto l’ospizio lager è stato affidato in custodia al comune di Castel Volturno. Gli anziani ospiti sono rimasti temporaneamente nella struttura in attesa di una visita medica della ASL di Caserta e di una nuova sistemazione. L’inchiesta sarà coordinata dalla procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail