Latina, morta la bimba investita a Santo Stefano

L’auto sulla quale stava viaggiando insieme alla madre è stata travolta in pieno dalla Ford Ka guidata da un 20enne romeno senza patente, risultato positivo all’alcol test e al test sulla cocaina.


Non ce l’ha fatta. La bimba di 9 anni coinvolta in un incidente stradale nel tardo pomeriggio del 26 dicembre è deceduta ieri pomeriggio all’ospedale Bambino Gesù della Capitale, dove era stata ricoverata in gravi condizioni subito dopo l’incidente.

L’auto sulla quale stava viaggiando insieme alla madre, la sorella minore, due nipoti di 20 anni e 22 anni e il cagnolino di famiglia, è stata travolta in pieno dalla Ford Ka guidata da un 21enne romeno senza patente, risultato positivo all’alcol test e al test sulla cocaina.

Erano da poco passate le 19 quando l’auto guidata dal 21enne su via Nettunense, all’altezza della stazione ferroviaria di Campo di Carne, ha tentato un sorpasso azzardato ad alta velocità e ha invaso l’altra corsia, centrando in pieno il mezzo su cui stavano viaggiando la piccola Stella e la sua famiglia.

La bimba fu trasportata d’urgenza al Bambino Gesù di Roma, mentre la madre e la sorellina di 4 anni erano state portate all’ospedale Santa Maria Goretti di Latina. I due nipoti, entrambi feriti in modo grave, erano stati ricoverati ad Anzio, mentre il romeno che ha provocato l’incidente, rimasto ferito nello schianto, era stato trasportato all’ospedale Città di Aprilia.

Per lui, almeno fino a questa mattina, non è scattato alcun arresto, ma visto il tragico epilogo di queste ore le manette per lui dovrebbero arrivare quanto prima. Ora si trova ancora in ospedale, piantonato dagli agenti.

  • shares
  • Mail