Milano, 18enne denuncia violenza sessuale: fermato un 27enne marocchino

Il marocchino è stato identificato una settimana dopo la violenza durante un controllo nell’area dell’aggressione.


E’ stato bloccato dopo quasi un mese di indagini il presunto responsabile di una violenza sessuale compiuta il 7 dicembre scorso nel sottoscala di un palazzo in zona Loreto a Milano.

Vittima di quella violenza era un’adolescente moldava, appena 18enne, aggredita dall’uomo alle prime ore dell’alba, quando la giovanissima stava rientrando a casa dopo una serata trascorsa con le amiche.

L’uomo, un cittadino marocchino di 27 anni, è stato bloccato oggi dai carabinieri della Compagnia di Milano “Porta Monforte”. Ad incastrare il presunto stupratore, nullafacente e in Italia con regolare permesso di soggiorno, è stato l’esame del DNA, che da dato piena compatibilità con le tracce raccolte dagli inquirenti.

Il marocchino è stato identificato una settimana dopo la violenza durante un controllo nell’area dell’aggressione. Corrispondeva alla descrizione fornita dalla vittima ed era in possesso di un coltello. Sulla sua mano destra, inoltre, sono state rinvenute ferite compatibili col pestaggio da lui compiuto ai danni della 18enne.

Gli esami del DNA hanno fatto il resto. Il 27enne è stato fermato con l’accusa di violenza sessuale e arrestato poche ore dopo su disposizione del gip di Milano.

  • shares
  • Mail