Fermato l'ex pugile campione del mondo Loris Stecca: tentato omicidio

Stecca avrebbe prima aggredito e poi accoltellato la sua socia in affari in una palestra di Rimini.

Loris Stecca, l'ex campione mondiale di boxe, è stato fermato oggi dalla polizia a Rimini con l’accusa di tentato omicidio: avrebbe accoltellato la sua socia in una palestra della città, dopo una furibonda lite per questioni di lavoro.

La donna nella mattinata aveva chiamato il 113 e ai poliziotti aveva riferito di essere stata spinta giù per le scale dall'ex pugile. Ma la storia non sarebbe finita qui: l’ex campione del mondo dei supergallo nel pomeriggio sarebbe tornato nella palestra e l'avrebbe aggredita a coltellate.

A coordinare l’inchiesta è il sostituto procuratore di Rimini Gemma Gualdi. Stecca, classe 1960, vinse il titolo mondiale dei pesi supergallo Wba nel 1984. La sua carriera si interruppe forzatamente nell’89 quando fu investito da un'auto. Un incidente che gli provocò la rottura di un ginocchio e altre fratture.

Più di recente di lui si era parlato ma non più per vicende legate ai suoi meriti sportivi: nel 2008 la sua foto tornò in prima pagina quando salì sul cornicione di una galleria dell'A14, nei pressi di Riccione, minacciando di lanciarsi nel vuoto. Oggi il fermo per tentato omicidio.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail