Nizza, il serial killer Bartolomeo Gagliano condannato a 10 mesi di carcere

Gagliano avrebbe raccontato in aula di aver avere delle vertigini e di sentire delle voci in una sorta di giustificazione per le sue azioni.


Nuova condanna per Bartolomeo Gagliano, il serial killer fuggito da Genova giovedì scorso dopo un permesso premio e arrestato il giorno successivo a Mentone, piccolo comune nell’area francese delle Alpi Marittime.

L’uomo, secondo quanto ha riferito il giornalista di Nice Matin Christophe Cirone, è stato condannato stamattina in tribunale a Nizza a scontare 10 mesi di carcere senza condizionale per violazione delle norme sulle armi e falsificazione di documenti, reati che Gagliano avrebbe commesso in territorio francese.

Sempre secondo il giornalista francese, Gagliano avrebbe raccontato in aula di aver “avere delle vertigini e di sentire delle voci” in una sorta di giustificazione per le sue azioni.

A questo punto dovrebbe allungarsi l’attesa per il ritorno in Italia dell’uomo, che dovrebbe essere estradato nel nostro Paese solo dopo che avrà regolato i conti con la giustizia francese.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail