Roma, operazione antidroga a San Lorenzo: cinque persone in manette

Cinque persone sono finite in manette a Roma con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, tre donne e due uomini che gestivano un vero e proprio supermercato della droga dall'abitazione di uno di loro, nel quartiere romano di San Lorenzo.

Le indagini sono partite per puro caso, quando i militari hanno fermato un 35enne, E.L., in possesso di un'ingente quantità di denaro che non ha saputo giustificare. Da lì, visti i suoi precedenti per droga, gli agenti hanno deciso di effettuare una perquisizione domiciliare.

In casa sono stati recuperati ben 39 ovuli di hashish, 200 grammi di speed ed altro stupefacente simile, già diviso in dosi pronte per essere vendute e consumate. In un congelatore sono stati recuperati 2.500 euro in contanti, 2 grammi di oppio e diverse dosi di marijuana, oltre ad un foglio con nomi e cifre che, secondo gli inquirenti, sarebbero riconducibili alla vendita della merce.

Quattro le persone arrestate oltre al 35enne, tutte presenti nell'appartamento al momento dell'arrivo degli agenti: tra queste due ragazze di 24 e 26 anni - una di loro nascondeva 37 grammi di ecstasy "MDMA" nella tasca della felpa - ed una 22enne residente a Centocelle.

A casa di quest'ultima, perquisita subito dopo il primo raid, gli agenti hanno sequestrato 29 dosi di LSD, 850 grammi di marijuana, materiale per il confezionamento delle dosi, bilancini di precisione e ben 1.450 euro in contanti.

I cinque sono finiti in manette e si trovano ora in carcere a disposizione dell'autorità giudiziaria.

Via | Il Paese Nuovo

  • shares
  • Mail