Linea Gialla ultima puntata 17 dicembre 2013

La quattordicesima puntata di Linea Gialla su La7 con Salvo Sottile


Linea Gialla: Equitalia, banche e debiti ed i morti della crisi


Nel 2013, in Italia, ci sono stati 119 suicidi a causa della crisi economica e dei debiti ad Equitalia.
,

Linea Gialla: le truffe dell'eroina dell'antimafia


Il Ministro dell'Interno, Angelino Alfano, ha intenzione di inasprire le pene per i boss, detenuti in regime di 41 bis, che fanno arrivare informazioni al mondo esterno. Al Pm Di Matteo, presunta vittima della mafia, sarebbe stato assegnato un carro armato per evitargli attentati.


Di Matteo: Queste non sono minacce. Riina è stato intercettato, prima parole rabbiose poi odii di morte che cerca di portare all'esterno. La gravità delle parole ha indotto i procuratori a trasmettere il sonoro al Ministro dell'Interno. Queste tipo di investigazioni danno fastidio a Cosa Nostra. Riina non deve temere nulla perché ha già numerosi ergastoli, non accetta l'eventualità che sia valida l'ipotesi di cooperazione tra alti membri della mafia e lo Stato. A volte penso che non valga la pena sacrificare la propria vita per questo mestiere. Prevale, poi, la passione e la consapevolezza, con i propri limiti ed errori, di cercare la verità

Rosy Canale

finisce agli arresti domiciliari perché, grazie a finanziamenti pubblici rivolti al suo movimento antimafia, acquistava automobili, borse ed ogni bene di lusso per se stessa ed i propri familiari.

Linea Gialla: maltrattamenti nelle carceri italiane


La morte di Federico Perna

, nel carcere di Poggioreale a Napoli, ha spinto il Presidente del Consiglio, Enrico Letta ad estendere le ispezioni nei vari penitenziari per accertare le reali responsabilità dei maltrattamenti subiti dai detenuti.


Ascione: Noi facciamo il nostro dovere. Sicuramente non picchiamo i detenuti. Non mi sento di dare alcuna spiegazione. Siamo una categoria che è stata dipinta come dei criminali.

Volontari, sacerdoti, medici denunciano le violenze subite denunciate dai carcerati.

L'11 luglio 2013, Marcello Lonzi è stato trovato senza vita nella sua cella del carcere di Livorno. Infarto o pestaggio come sospettato da mamma Maria?

Linea Gialla puntata 17 dicembre 2013, gli argomenti di oggi


Stasera alle ore 21.10, Salvo Sottile conduce la quattordicesima puntata di Linea Gialla il settimanale di cronaca targato La7. Il programma torna ad occuparsi delle morti che avvengono nelle carceri italiane in circostanze sospette chiedendo spiegazioni al Presidente del Consiglio Enrico Letta.

La crisi economica che attanaglia il Paese da anni ha portato al suicidio 119 piccoli imprenditori, strangolati da tasse e debiti. La trasmissione racconterà le loro storie anche attraverso le testimonianze dei familiari. Nel corso della puntata sarà affrontato anche il tema delle minacce al Pm Nino Di Matteo pronunciate da Totò Riina e captate dal carcere di Opera dalla Dia di Palermo. Al magistrato che si occupa del processo sulla trattativa Stato-mafia sembra siano indirizzate le parole “È tutto pronto, e lo faremo in modo eclatante”.

Si parla anche della strage di Erba con la testimonianza in diretta di Azouz Marzouk che risponderà al memoriale firmato da Carlo Castagna. Su Crimeblog, il liveblogging della puntata.

Linea Gialla puntata 17 dicembre 2013

  • shares
  • Mail