Pozzuoli, prestiti a famiglie per fare la spesa: 7 arresti per usura

I componenti della banda si offrivano di aiutare le famiglie in difficoltà, poi chiedevano interessi usurai.


Hanno approfittato di famiglie in difficoltà economiche, offrendo prestiti di poche decine di euro per acquistare beni di prima necessità come pane o pasta, e chiedendo indietro interessi altissimi.

E’ accaduto a Pozzuoli, in provincia di Napoli, dove in queste ore le autorità locali hanno sgominato una piccola organizzazione criminale, una vera e propria banda di usurai capeggiata da una donna del posto. Sette le persone finite in manette, fra le quali cinque donne, con l’accusa di usura in concorso.

I componenti della banda si offrivano di aiutare le famiglie in difficoltà nel popoloso quartiere alle porte della città, si dimostravano gentili e proponevano piccoli presti per permettere alle vittime di riuscire a sopravvivere. Poi, però, chiedevano interessi usurai, bloccando le vittime in un circolo vizioso dal quale era impossibile uscire.

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri di Pozzuoli la banda avrebbe concesso centinaia di piccoli prestiti, soggiogando decine e decine di famiglie. Nel corso dell’operazione sono state sequestrate anche diverse automobili intestate agli arrestati o a persone a loro vicine.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail