Pontedera, rapina al supermercato e tentato omicidio: 5 arresti

L'uomo fu trasportato d'urgenza in ospedale a Pisa, dove fu posto in coma farmacologico e infine operato.


Sono stati arrestati oggi dagli agenti della squadra mobile di Pisa i cinque presunti responsabili della rapina avvenuta nel giugno dello scorso anno in un supermercato della catena Panorama a Pontedera (Pisa), rapina che si concluse con un ferito grave, un passante che si trovava lì per caso.

I banditi ferirono con calci e pugni due guardie giurate della Sicurpol e, nel tentativo di fuggire, ridussero in fin di vita un passante: uno di loro fece partire un colpo di pistola raggiungendo in pieno volto il 49enne che in quel momento si trovava nell’auto parcheggiata dietro a quella dei rapinatori.

L'uomo fu trasportato d'urgenza in ospedale a Pisa, dove fu posto in coma farmacologico e infine operato. Fortunatamente il proiettile si era fermato appena sotto lo zigomo destro, non ha lesionando il cervello o provocando danni cerebrali.

Le indagini hanno richiesto molto tempo. I banditi, veri professionisti del crimine, diedero alle fiamme il furgone Fiat Doblò Cargo utilizzato per il colpo, cancellando così ogni traccia della rapina e della loro presenza. Gli inquirenti, però, sono riusciti a identificarli e assicurarli alla giustizia.

Si tratta di quattro napoletani e un siciliano, ora rinchiusi in carcere con l’accusa di rapina e tentato omicidio.

  • shares
  • Mail