Civitavecchia: sequestrati 1.300 chili di hashish

Il carico è stato intercettato su un tir in transito nel porto di Civitavecchia. Fermati due giovani campani.


    AGGIORNAMENTO - In manette sono finiti un 32enne di Sant’Antonio Abate (V.C.) e un 31enne di Boscoreale (F.C.), entrambi incensurati. Le indagini sono state dirette dal vicequestore di Salerno Claudio De Salvo.

Ingente sequestro di hashish da parte dagli agenti della Squadra mobile della questura di Salerno che stamani, nel porto di Civitavecchia, hanno intercettato qualcosa come 1.300 chilogrammi dello stupefacente.

Il carico era trasportato su due bancali a bordo di un tir su cui viaggiavano due giovani campani e sbarcato da una nave proveniente dalla Spagna, da Barcellona per la precisione.

La droga secondo gli investigatori era destinata a rifornire le piazze di spaccio campane.

Non si è trattato di un blitz casuale: le indagini della polizia sul traffico di stupefacenti sull'asse Spagna-Italia sono andate avanti per mesi e ora gli inquirenti sperano di risalire ai destinatari del carico di hashish.

(in aggiornamento)

© Foto TMNews

  • shares
  • Mail