Camorra: 18 arresti tra Cassino a Caserta, c’è anche la moglie di Vallanzasca

In manette per usura anche Antonella D'Agostino moglie dell'ex bandito della Comasina Renato Vallanzasca.

Blitz anticamorra in provincia di Frosinone e nel Casertano dove la polizia ha eseguito 18 ordinanze di custodia cautelare a carico di altrettanti indagati per le accuse di associazione di stampo mafioso, usura ed estorsione.

E tra gli arrestati per ordine della Dda di Napoli c’è anche una donna, Antonella D'Agostino, moglie dell’ex boss della mala meneghina, Renato Vallanzasca, 4 ergastoli e in semilibertà dal 2010.

Le indagini coordinate della procura antimafia partenopea hanno ricostruito gli affari illegali e l’espansione nel Cassinate del clan di camorra La Torre di Mondragone (Caserta). Antonella D'Agostino, secondo gli inquirenti , avrebbe avuto nell’organizzazione un ruolo di primo piano nel riscuotere gli interessi applicati ai commercianti finiti nella morsa del racket dell’usura e delle estorsioni. Una esattrice del clan insomma.

Su 18 arresti, 13 persone sono finite in carcere, le altre ai domiciliari. Sotto strozzo, vessati e minacciati dal gruppo camorristico, c’erano decine e decine di commercianti di Cassino e dintorni, in forti difficoltà finanziarie a causa della crisi economica. Chi non pagava gli interessi mensili sulle somme prestate a tassi usurari, doveva fare i conti con la violenza degli affiliati all'organizzazione.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail