Perugia, 90enne uccide la moglie a colpi di fucile e si costituisce

L’anziano, per motivi ancora da chiarire, ha imbracciato il fucile regolarmente detenuto e ha aperto il fuoco contro l’anziana moglie, uccidendola con un colpo alla testa.

Ha ucciso l’anziana moglie con un colpo di fucile in testa, poi ha chiamato i carabinieri e si è lasciato arrestare senza opporre resistenza. Protagonista di questa tragedia in famiglia è un anziano di 90 anni, ora ricoverato in ospedale e in stato di fermo.

E’ accaduto intorno alle 10.30 di oggi a Castiglione del Lago, comune di 15 mila abitanti in provincia di Perugia. Presente in casa al momento della tragedia anche la figlia della coppia, che si trovava in un’altra stanza e si è accorta di quanto stava accadendo quando ormai era troppo tardi.

L’anziano, per motivi ancora da chiarire, ha imbracciato il fucile regolarmente detenuto e ha aperto il fuoco contro l’anziana moglie, uccidendola con un colpo alla testa.

Sarebbe stato lo stesso anziano, in stato di choc, ad allertare le forze dell’ordine e denunciare l’accaduto. Sul posto sono intervenuti subito i militari di Città della Pieve e Castiglione Del Lago, la polizia municipale e i sanitari del 118, che hanno trasferito l’anziano in ospedale a Perugia.

L’uomo, in stato di fermo, sarà interrogato a breve.

  • shares
  • Mail