Prato, donna trovata morta in un campo: giallo sull'identità

Gli inquirenti stanno lavorando incessantemente da ieri per dare un volto e un nome alla donna.

Macabro ritrovamento in un terreno coltivato nella frazione di Iolo, a sud di Prato, dove intorno alle 14 di ieri un contadino al lavoro col suo trattore ha rinvenuto un cadavere in avanzato stato di decomposizione appartenente con ogni probabilità a una donna di un’età compresa tra i 20 e i 40 anni.

Il corpo è talmente decomposto da non permettere nemmeno di conoscere la nazionalità della vittima, ma gli inquirenti stanno lavorando incessantemente da ieri per dare un volto e un nome alla donna. Difficile, al momento capire se si sia trattato di un omicidio e soltanto di occultamento di cadavere.

Oggi gli esperti della scientifica hanno eseguito un nuovo sopralluogo nel campo in cui è stato trovato il cadavere alla ricerca di elementi che possano aiutarli nelle indagini, mentre sempre per oggi è in programma l’esame autoptico sui resti della vittima.

A Prato, fanno sapere gli inquirenti, non sono stati registrati casi di donne scomparse che siano compatibili con questo ritrovamento, ma molte altre caserme della Toscana si sono mobilitate ricevere tutte le informazioni su questa macabra scoperta.

In particolare il pensiero è andato subito a Roberta Ragusa e Francesca Benetti, due tra i casi irrisolti che stanno facendo impazzire gli inquirenti italiani, ma sembra che si possa già escludere che si tratti di una della due donne.

Le indagini proseguono senza sosta.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail