Salerno, appalti manipolati: 15 arresti, 300 imprenditori indagati

In quindici sono finiti in manette tra Salerno e Caserta con l’accusa di aver manipolato più di 130 appalti banditi dalla Provincia di Salerno. Le indagini hanno riguardato il periodo 2001-2008, durante questi anni sarebbero avvenuti i reati contestati a vario titolo agli indagati: associazione per delinquere finalizzata alla turbata libertà degli incanti, corruzione e falso in atto pubblico.

Gli arresti sono stati eseguiti dai Carabinieri del Ros a Salerno, Napoli, Avellino e Caserta. L’inchiesta riguarda in totale 300 imprenditori che grazie all’aiuto di alcuni dipendenti della Provincia avrebbero manipolato le gare d’appalto di loro interesse.

Le ordinanze di custodia cautelare in carcere sono state emesse dal gip del Tribunale di Salerno, su richiesta della locale Direzione distrettuale antimafia.

Foto | ©TMNews

  • shares
  • Mail