Catania: 24 arresti per mafia, colpita cosca Santapaola-Ercolano

Operazione antimafia della Gdf contro il clan catanese Santapaola-Ercolano. Sette dei destinatari dell’ordinanza di custodia cautelare erano già in carcere.


    AGGIORNAMENTO 13.32 - Le 24 persone finite in manette oggi a Catania sono accusate a vario titolo di associazione a delinquere di stampo mafioso, ricettazione e detenzione di armi, estorsione, danneggiamento, incendio doloso, usura, associazione finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti, evasione e rapina a mano armata. L'indagine, informano gli inquirenti, si è concentrata soprattutto sulle diverse attività illecite gestite dal gruppo mafioso che sarebbe guidato dalla famiglia Zucchero, facente parte della cosca Santapaola-Ercolano. Il presunto boss storico del clan, Giuseppe Zucchero era già detenuto: da dietro le sbarre l'uomo avrebbe però continuato a gestire le attività criminali del suo gruppo, grazie alle indicazioni date ai parenti durante i colloqui carcerari. L’inchiesta ha portato alla scoperta di un capillare ricorso al "pizzo" che veniva fatto pagare a tutti i commercianti della zona di influenza con richieste di denaro sempre maggiori per sostenere le esigenze dei membri del clan detenuti e delle loro famiglie.

Blitz antimafia a Catania dove la Guardia di finanza ha assestato un duro colpo alla cosca Santapaola-Ercolano arrestando 24 persone accusate di associazione a delinquere di stampo mafioso finalizzata alla commissione di vari reati.

Il provvedimento è stato emesso dal gip del tribunale etneo su richiesta della locale Direzione distrettuale antimafia.

Sette dei destinatari dell’ordinanza di custodia cautelare in carcere erano già detenuti per altri reati. Al momento uno degli indagati risulterebbe irreperibile.


L’operazione che ha portato agli arresti odierni ha richiesto l’impiego un centinaio di militari delle Fiamme gialle di Catania.

(in aggiornamento)

© Foto TMNews

  • shares
  • Mail