Processo Meredith, udienza 25 novembre: il Pg accusa "L'alibi di Sollecito è falso"

Per il procuratore generale di Firenze Alessandro Crini non è dimostrato che Sollecito era al pc al momento del delitto.

Oggi a Firenze il Procuratore generale Alessandro Crini ha esposto la sua requisitoria nel processo d'appello bis per l'omicidio di Meredith Kercher. Nell'aula del Palazzo di Giustizia in cui si sta svolgendo l'udienza si è presentato anche Raffaele Sollecito che all'uscita si è intrattenuto qualche minuto con i giornalisti, ribadendo quello che ha sempre detto e cioè che l'incubo che ha vissuto negli ultimi anni non si basa su una reale accusa con prove concrete.

Secondo il Pg Crini, però, la Cassazione ha rasato al suolo la sentenza di appello della Corte d'Assise di Perugia che ha assolto Raffaele Sollecito e Amanda Knox e la censura vld per tutta la vicenda, per questo ha chiesto alla Corte di non commettere lo stesso errore della Corte perugina che ha assolto gli imputati "atomizzando gli elementi di accusa" cioè separando invece di unire gli elementi e perdendo una visione d'insieme.

In particolare, Crini ritiene che l'alibi di Sollecito sia falso perché il giovane pugliese ha detto che la sera dell'omicidio stava interagendo con il computer, ma questo elemento trova riscontri negativi e dunque è un dato che "conferisce dignità al ragionamento sulla possibili falsità dell'alibi".

Secondo Crini, infatti, gli accertamenti dei consulenti mettono in evidenza che non è dimostrabile che Sollecito interagì effettivamente con il computer e, afferma il Pg, questo è un elemento che da una "rappresentazione di non autenticità" e che dal punto di vista della prova costituisce "un alibi che non è semplicemente fallito, perché nel momento in cui tu lo consegni sai che non è autentico".

Sollecito alla fine della requisitoria ha detto che queste accuse sono "approssimative e incerte" e ha aggiunto:

"Dopo tutto questo tempo devo continuare ad affrontare una situazione di accuse dette e ridette, che non hanno alcun fondamento di realtà o verosimiglianza"

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: