Charles Manson sposerà la sua fidanzata 25enne Star?

Si vedono ogni weekend e parlano per ore, lei lo definisce già suo "marito".

Si può amare uno dei peggiori o forse "il" peggior criminale della storia? Sì se si ha qualche rotella fuori posto. È il caso di una 25enne originaria di St. Louis che da quando aveva 19 anni visita ogni settimana Charles Manson nel Corcoran State Prison in California e dal 2007 si è addirittura trasferita nella città californiana per stare vicina al suo amato.

Ogni sabato e ogni domenica trascorrono ore insieme e negli altri giorni lei si occupa di siti web in cui vengono difese le cause ambientali sostenute da Manson. La ragazza, che dallo stesso assassino oggi 79enne è stata ribattezzata Star (perché per lui non è una donna, ma una stella della Via Lattea), dice che da ragazzina ha avuto problemi con la sua religiosissima famiglia perché non voleva andare in Chiesa, ma trascorreva il suo tempo fumando marijuana e mangiando funghi allucinogeni, evidentemente tanti, perché qualche neurone se l'è bruciato di sicuro.

Grazie a un amico, ha iniziato a leggere gli scritti di Manson su tematiche ambientali, ha cominciato a scrivere lettere al criminale e a 19 anni ha raccolto tutti i suoi risparmi (duemila dollari) e si è trasferita a Corcoran. Di recente si è rasata la testa e si è incisa una croce sulla fronte. Ora a Rolling Stones dice di non essere pazza, di andare in Chiesa regolarmente e di voler sposare Charles, anzi di considerarlo già suo marito, anche se non ci saranno visite coniugali anche da sposati perché agli ergastolani californiani non è permesso.

Lui, in realtà, sembra un po' meno convinto da questa idea del matrimonio e ha commentato al questione delle nozze imminenti dicendo che è solo spazzatura e loro stanno giocando per compiacere il pubblico.

Foto © mansondirect.com

  • shares
  • Mail