Piacenza: trovato cadavere senza testa nel Po

Il corpo decapitato è stato rinvenuto a Monticelli d'Ondina, la salma sarebbe stata immersa nell'acqua per settimane, forse mesi. Difficile l'identificazione.

Il cadavere di un uomo, senza la testa, è stato scoperto oggi nelle acque del fiume Po nella provincia di Piacenza. Sono stati alcuni operai allo sbarramento Enel di Isola Serafini, nel comune di Monticelli d'Ondina, a notare il corpo riaffiorato dall’acqua e incastratosi tra le griglie delle paratie della struttura lungo il fiume.

Subito avvertiti carabinieri della stazione di Fiorenzuola e i vigili del fuoco di Piacenza, con quest'ultimi che solo dopo diverse ore sono riusciti a recuperare la salma. Intanto il pm di turno ha disposto l'autopsia che dovrò accertare cause e tempi del decesso.

Al momento l’identificazione appare impossibile. Gli investigatori dell’Arma, scrive Il Piacenza, avrebbero già escluso che possa trattarsi di Paolo Maloberti, il 47 scomparso da Caorso, sempre nel piacentino, il 10 novembre. Il cadavere trovato oggi a Monticelli aveva abiti diversi da quelli dello scomparso.

Poi in base all'avanzato stato di decomposizione, che avrebbe causato il distacco della testa, il corpo sarebbe rimasto in acqua per settimane e settimane mentre la scomparsa di Maloberti risale a dieci giorni fa.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail