Chieti: arrestati 4 rapinatori dopo assalto a ditta di spedizioni

I malviventi avevano il volto coperto e una volta entrati nel deposito hanno imbavagliato e legato il personale. La polizia è sulle tracce di un quinto bandito.

Quattro persone sono finite in manette la scorsa notte a Chieti, con l’accusa di aver assaltato intorno alle 22 di ieri il deposito di una ditta di spedizioni, la "Arco". La tentata rapina, a mano armata, è avvenuta nella zona industriale del capoluogo abruzzese, in via Marino Turchi.

I quattro arrestati sarebbero tutti italiani originari della provincia di Napoli, mentre la polizia è sulle tracce di un quinto soggetto che ha preso parte all’assalto ed è tuttora ricercato essendo riuscito a fuggire.

I banditi avevano il volto coperto e una volta entrati nel deposito hanno imbavagliato e legato il personale. Due dei malviventi stringevano le pistole in pugno, di cui una con il tappo rosso, minacciando i sei addetti del deposito. Nel frattempo gli altri malviventi caricavano su un camion un bel po' di merce di valore, fra cui televisori e altro materiale elettronico pronto per finire sugli scaffali dei rivenditori.


A dare l’allarme, facendo fallire il colpo, è stata la telefonata fatta al 113 da un parente di uno dei dipendenti della ditta, preoccupato perché non riusciva a contattarlo al telefono. Gli agenti si sono così precipitati sul posto sorprendendo i banditi in flagranza di reato.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail